Il Forum Tarsia: diciannove anni di cittadinanza attiva per un'altra città possibile

 

 

 

 

Il Forum Tarsia è un'associazione di abitanti della zona Tarsia – Pontecorvo – Ventaglieri e delle zone limitrofe che dal 2001 opera nel quartiere Avvocata di Napoli. Si adopera per tutelare le condizioni ambientali e per stimolare attività di carattere sociale e culturale. L'associazione - che si richiama ad analoghe esperienze di “cittadinanza attiva” - si propone di costruire canali di comunicazione e momenti di aggregazione tra gli abitanti del quartiere e cerca di esercitare un'azione di pressione sulle Istituzioni per ottenere una maggiore efficienza nei servizi. Il Forum Tarsia si è battuto insieme con altre associazioni nel Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri per la riqualificazione del Parco Ventaglieri e negli ultimi anni per il restauro e la riapertura della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze e degli edifici sacri della zona Tarsia, legando sempre l'organizzazione di attività culturali e sociali a un discorso di riqualificazione degli spazi pubblici cittadini. Ha in affitto dal Comune di Napoli alcuni spazi della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, come capofila di un piccolo network di associazioni (Archintorno,  Mammamà, Ramblas, Scalzabanda) dando vita al Coordinamento Le Scalze

Costante in questi anni è stata l’attenzione dell’Associazione per il mondo dell’infanzia e dell’educazione. Dal 20 aprile al 31 maggio 2004 ha organizzato nelle Scale Mobili e nel Parco Ventaglieri, insieme all'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e a Idis-Città della Scienza, la mostra di Fisica, “Luci e colori: un percorso per gioire e per capire”, aperta alle scuole del quartiere e della città. Per 20 giorni laboratori, spettacoli teatrali, concerti, film, dibattiti, eventi vari hanno accompagnato la mostra. Nel 2007, insieme ad altre associazioni ha organizzato nei locali delle Scalze il polo Napoli Centro della “Mostra permanente per l’educazione scientifica”, per cui l'allora Presidente del Forum Tarsia Franco di Liberto riceverà nel 2010 la Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica. Negli anni scolastici 2007 - 2008 e 2008 – 2009 ha organizzato doposcuola per i bambini del quartiere prima presso il centro sociale Damm , poi nelle nel 2009 - 2010 alle “Scalze” di Salita Pontecorvo in collaborazione con i LET della Fondazione Fabozzi. Infine ha organizzato diversi cicli di conferenze scientifiche alle “Scalze”, presso la Biblioteca del Margherita di Savoia e il Museo Nitsch. Con l'associazione Mammamà ha organizzato il Progetto di una banda di quartiere di bambine e bambini di Montesanto "ScalzaBanda", che si è data poi un'organizzazione autonoma. Ha organizzato inoltre diversi incontri di musica, poesia e filosofia.

Il Forum Tarsia, oggi presieduto da Ezio Esposito, coordina, insieme con le altre associazioni, le molteplici attività che vengono organizzate nella Chiesa di S. Giuseppe delle Scalze (https://www. lescalze.org) e partecipa con le altre associazioni di Montesanto al Progetto Parco Sociale (https://www.parcosocialeventaglieri.it)

 

Iniziano i laboratori del XV Carnevale Sociale di Montesanto

Sono ripresi  i laboratori del Carnevale Sociale di Montesanto,  giunto  alla sua XV edizione,  che quest’anno vedrà come protagonista il “Panopticon 2.0”: mostro malvagio dai mille e più occhi, metà uomo metà macchina che verrà rappresentato nel grande carro di Carnevale che sfilerà per le vie della città il prossimo  martedì grasso 25 febbraio.  La parata partirà  alle 15.00,  come è ormai consuetudine,  dalla parte alta del Parco Ventaglieri per raggiungere, insieme a grandi e bambini del quartiere,   Piazza Carità, dove si incontrerà con gli altri due Carnevali del Centro Storico e dei Quartieri Spagnoli, per confluire insieme,  in un clima di  musica festa e allegria,  a Piazza del Gesù  

Omaggio a Demetrio Stratos e Nanni Balestrini

Domenica 29 settembre 2019 alle ore 11.00, nel locali della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65, il Forum Tarsia e il Coordinamento Le Scalze presentano  “Sott’ ‘e bombe.  Musica e poesia per la gentilezza e la pace”, a cura di Sergio Bizzarro e Costanzo Ioni. Quest’anno “Sott’ ‘e bombe” vuole rendere omaggio a due artisti “irregolari”, morti a quaranta anni di distanza l’uno dall’altro