home  ׀  indice  ׀   youtube  ׀   parco sociale ventaglieri  ׀  scalzabanda  ׀  link 

 
         

Partono i nostri laboratori alle Scalze

 

Il Forum Tarsia organizza "Free English for everyone", laboratorio gratuito per i ragazzi del quartiere e, in collaborazione con Mammamà, le varie classi della ScalzaBanda e il Laboratorio di costruzione dei pastori.

 
 
 
           

Vieni a prendere un tè alle Scalze?

 

Quest'anno i "Tè ai Ventaglieri" si spostano alle Scalze, causa lavori in corso nel Parco Ventaglieri. Due pomeriggi di ozio, musica e poesia con “Vieni a prendere un tè alle Scalze?”, manifestazione organizzata il 21 e il 28 ottobre alle 17.30 nei locali della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze a cura dei Coordinamenti “Parco Sociale Ventaglieri” e “Le Scalze”con il patrocinio della Seconda Municipalità.

 
 
 
 

L'ora della ScalzaBanda

 

Prime esibizioni pubbliche per la ScalzaBanda, banda di bambine e bambini del quartiere di Montesanto che partecipa alla Festa della Musica nella Casina Pompeiana in Villa Comunale, al Ventaglieri Fest al Parco Ventaglieri e al Teatro San Ferdinando nel corso di una giornata del Convegno "La mappa e il territorio"

 
 
 
 

Ti ricordi?

 

Nel corso del mese di maggio 2012, la mostra fotografica, partendo da un primo nucleo di fotografie con oggetto il  quartiere di Montesanto, e in particolare la zona Tarsia, ha visto poi un diretto coinvolgimento degli abitanti del quartiere che hanno contribuito all'allestimento "in progress" della mostra, portando  sempre nuove immagini e  contribuendo così  in prima persona alla ricostruzione della memoria collettiva del quartiere.

 

 

La marcia della ScalzaBanda

 

Mesi di lavoro intenso per la ScalzaBanda: nell'arco di pochi mesi si viene a formare un primo organico di piccoli strumentisti pronti alle prime prove generali. A latere nasce la ScalzaBandina, per i più piccoli che non vogliono restare a vedere. Cronaca fotografica di quattro mesi di studio e di passione...

 
 
 

 

Una parola al giorno

 

Domenica 6 maggio 2012 alle ore 11.30 manifestazione conclusiva del Concorso letterario "Una parola al giorno" organizzato dal Forum Tarsia e da "La dimora di Alice" nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze. In contemporanea apre la mostra fotografica "Ti ricordi?". Immagini del quartiere dagli anni '70 ad oggi.

                                                                                           

 
 
 
 

La primavera danza

   
 
 
 

Ricordo di Renato Musto

 

  Breve ricordo di un amico che ci ha lasciato....  

         

Problemi di mobilità nella zona Tarsia

 

 

I cittadini della zona Tarsia riprendono l'iniziativa per ottenere la riapertura delle scale mobili. Intervista della rivista mensile "Inchiostro" ad un'attivista del Forum Tarsia sul sistema dei trasporti a Montesanto.

                                          

 
 
 
 

La festa dei folli

 

Dopo le sfilate di Materdei, Sanità, Scampia, Barra e Chiaiano, l'ultimo appuntamento di Carnevale, il pomeriggio del martedì grasso, avrà finalmente come scenario il Centro storico napoletano con una doppia parata che proporrà alla cittadinanza la partecipazione, allegra e trasgressiva, ad una vera e propria “Festa dei folli”. La manifestazione giunge a conclusione di un ciclo serrato di laboratori, organizzati da coordinamenti, comitati e gruppi di base, che anche quest'anno hanno coinvolto grandi e bambini di Montesanto e del Centro antico, impegnati, in queste settimane, a preparare scenografie, arredi, maschere, strumenti e strutture da portare in parata.

 
 
 
 

La ScalzaBanda va...

 

Mercoledì 1 febbraio 2012 si è svolto, presso l'Istituto Margherita di Savoia sito in Salita Pontecorvo, il primo incontro di studio della ScalzaBanda. Il progetto è rivolto a bambine e bambini del quartiere Montesanto d’età compresa tra i 7 e i 13 anni. Il numero dei partecipanti è di 25 bambini. Il gruppo sarà formato da bambini di diversa provenienza sociale con l’obiettivo di creare integrazione e interazione fra le varie famiglie di un tessuto variegato e interessante come il quartiere Montesanto di Napoli.

 
 
 
 

Adotta la ScalzaBanda

 

 

Il progetto ScalzaBanda offrirà ai bambini del quartiere un'esperienza di crescita personale e d’integrazione sociale, attraverso un approccio alla musica collettivo e gratuito. Servono però strumenti musicali! In particolare servono tamburi, rullanti, grancasse, piatti, flauti, flauti traversi, ottavini, clarinetti, trombe, tromboni, corni, sassofoni. ma anche leggii, ance per sax e clarinetto, impianto stereo, cassa attiva, tastiera, carta musicale... Un appello del Forum Tarsia e di MammaMà

 

 

Partono i laboratori del VII Carnevale a Montesanto

 

Il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri organizza fino al 21 febbraio, giorno del martedì grasso di Carnevale e della tradizionale sfilata nelle vie del Centro storico napoletano, tre laboratori settimanali. Laboratori del pomeriggio di martedì nella Chiesa di S.Giuseppe saranno organizzati da Mammamà e dal Forum Tarsia con la collaborazione di alcuni operatori dei LET della Fondazione Fabozzi. I Laboratori del pomeriggio di mercoledì saranno organizzati dal Centro di Educativa Territoriale “Anime in Gioco” della Fondazione “Fabozzi”. I laboratori del sabato mattina saranno organizzati dai Coordinamenti “Parco Sociale Ventaglieri” e “Le Scalze”.

 

 

Natale alle Scalze 2011

 

Sabato 17 dicembre doppio appuntamento nella zona Tarsia: la mattina consueto appuntamento al Parco Ventaglieri con le "Piazze dell'economia solidale" organizzato dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, dal Distretto di Economia solidale DesNapoli.it  e dalla Seconda Municipalità. Nel pomeriggio invece ci diamo gli auguri di Natale davanti al presepe con i pastori costruiti da bambini e genitori nel corso del laboratorio di arte presepiale organizzato da Forum Tarsia e Mammamà (Dicembre 2011)

 
 
 
 

Zona a Traffico Limitato:

necessarie alcune correzioni

per la zona Tarsia

 

I cittadini della zona Tarsia hanno accolto con soddisfazione l'istituzione della ZTL (Zona a Traffico Limitato), provvedimento fortemente voluto dalla nuova giunta comunale con la meritoria intenzione di ridurre in maniera drastica gli alti tassi di inquinamento presenti nel centro storico cittadino, restituendo finalmente ai napoletani strade, vivibilità ed “aria pulita”. Alcuni elementi di questo dispositivo però sono risultati fortemente penalizzanti proprio per la zona Tarsia-Pontecorvo-Montesanto (corrispondente pressappoco alla zona B della planimetria illustrativa del Comune), caratterizzata da strade strette e ad alta densità abitativa, i cui residenti, sono finiti “imprigionati” e esposti ad un notevole inquinamento. Ne sono seguiti una raccolta di firme e varii incontri con le Istituzioni. (Dicembre 2011)

 
 
 
     

Fiaba e Storia nel presepe di Ezio Esposito

 

 

Il breve filmato presenta il singolare presepe che da anni, durante il periodo natalizio, il "nostro" Ezio Esposito allestisce al centro del soggiorno del suo appartamento di Salita Pontecorvo, aprendo le porte della sua casa a chiunque voglia visitarlo... Il  presepe di Ezio, caratterizzato dalla indistinzione tra sfera del sacro e del profano, prefigura messianicamente un sogno di pace e di abbondanza in cui convivono templi ebraici, moschee e segni cristiani. Il mondo di fiaba si schiude per entrare finalmente nella Storia.

 

   

Laboratori di pastori alle Scalze

 

Tutti i martedì dalle 17.00 alle 19.00 Forum Tarsia e Mammamà organizzano un laboratorio di costruzione di pastori, casette e materiali per il presepe per bambini e genitori. L'appuntamento è nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65 (Dicembre 2011).

 
 
 
 

Esperienze di sostenibilità ambientale nel Parco Ventaglieri

 

 

Il progetto per un'autosostenibilità ambientale per il Parco Ventaglieri nasce dalla volontà di dare una soluzione ecologicamente compatibile al problema dello smaltimento degli sfalci di potatura e di tutto il materiale vegetale destinato alla discarica, attraverso la messa in opera di un piccolo impianto di compostaggio che dovrebbe tra l'altro evitare viaggi di trasporto inquinanti e costosi. Tale proposta ha trovato un'immediata risposta da parte della Seconda Municipalità, nella persona del suo Presidente Francesco Chirico, e dal Dipartimento di Ingegneria Agraria e Agronomia del Territorio della Facoltà di Agraria di Portici. La prima si è impegnata nell'acquisto di un bio-trituratore che consentirà di sminuzzare gli scarti di vegetazione e di potatura del parco che, opportunamente miscelati con terriccio, diventeranno in futuro utile compost fertilizzante. La Facoltà di Agraria di Portici curerà la formazione dei giardinieri e con le sue competenze scientifiche monitorerà lo svolgimento del progetto. Il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri coinvolgerà le scuole e la cittadinanza in percorsi laboratoriali e incontri che avranno come oggetto la possibilità di diventare buoni cittadini che si prendono cura della propria città, riducendo la quantità di rifiuti prodotta; il Coordinamento controllerà inoltre che le Istituzioni preposte (Servizio giardini della Municipalità), dopo questo primo periodo iniziale che prevede, nell'opera di avviamento del processo, la presenza di volontari del Coordinamento e di “cittadini attivi” del quartiere, portano poi autonomamente “a regime” la pratica di triturazione e di compostaggio inaugurata in queste settimane con l'ausilio della cittadinanza. La seconda fase del progetto prevede di allargare il compost anche ai residui di frutta e verdura della popolazione del quartiere (Novembre - Dicembre 2011).

  

 

     

Ozii letterari nel parco: tre tè ai Ventaglieri

 

 

Una chiacchierata sui libri letti durante l'estate, musica rigorosamente acustica, qualche lettura poetica e una tazza di buon tè da gustare davanti ad un inusuale panorama mozzafiato. Il tutto in uno spazio verde del centro storico che molti a Napoli ancora non conoscono: l'anfiteatro del Parco Ventaglieri (ingresso Via Avellino a Tarsia) definito da qualcuno come uno dei luoghi magici della città. Sono i “Tre tè ai Ventaglieri”organizzati dal Forum Tarsia e dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, con la collaborazione della Fondazione Premio Napoli e il patrocinio della Seconda Municipalità.

                             

                                                                       

 
 
 
  VentaglieriFest 2011

 

 

Venerdì 8 luglio 2011, il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, insieme al Distretto di Economia Solidale DesNapoli.it e alla Seconda Municipalità organizza dalle 16.00 alle 24.00 nella parte alta del Parco Ventaglieri (ingresso Via Avellino a Tarsia) il VENTAGLIERI_fest (Luglio 2011).

                                                                       

 

 
 
 

Matinèe alle Scalze

 

 

Domenica 19 giugno 2011 alle 11.30 il Forum Tarsia presenta una matinèe di musica polifonica e poesia presso la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65. Verrà presentata l'antologia poetica "La poesia è una città" a cura di Floriana Coppola e Ketti Martino, mentre il coro Levis Cantus diretto da Rosario Peluso proporrà una scelta di villanelle napoletane (Giugno 2011).

 

 

Festa di primavera

 

 

 

Sabato 7 maggio 2011 dalle 10.30 alle 18.00 si svolgerà nella parte alta del Parco Ventaglieri (ingresso di Via Avellino a Tarsia) la “Festa di Primavera 2011”, organizzata dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, con il patrocinio della Seconda Municipalità. Nel corso della festa si terrà la discussione pubblica “Cittadini e verde pubblico a Napoli: quali regole condivise”. Esponenti dell'Associazione Parco Viviani, dei Comitati DAS Centro Storico e Parco San Gennaro, del Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri e del Distretto di Economia solidale DesNapoli.it si confronteranno con Ornella Capezzuto (Segretaria regionale del WWF), Antonio Di Gennaro (Delegato Provinciale di Assoutenti) e Alberto Patruno (Presidente della Seconda Municipalità) sui temi della partecipazione dei cittadini alla gestione degli spazi verdi della nostra città, proseguendo una riflessione che da tempo forze di “cittadinanza attiva” vanno approfondendo insieme (Maggio 2011).

                                                        

 
 
 
 

VI Carnevale a Montesanto

 

 

Anche quest'anno si rinnova la tradizione del Carnevale del centro storico, organizzato - con il patrocinio della Seconda Municipalità - da comitati e coordinamenti, gruppi di base, artisti di strada, educative territoriali, studenti, mamme, papà e bambini che il prossimo 8 marzo - martedì grasso e festa della donna – sfileranno in due parate colorate e festose per le strade del centro. Dallo scorso anno infatti si è inaugurata l'abitudine di “mettere in rete” queste esperienze, che nascono da un quotidiano lavoro nei quartieri portato avanti dai diversi soggetti promotori, a testimonianza dello spirito “cooperativo” e della vitalità che il tessuto di “cittadinanza attiva” presente nella nostra città continua ad avere, anche nella sperimentazione di politiche sociali e culturali costruite “dal basso”. Il tema di fondo del Carnevale questa volta è la richiesta di spazi pubblici più numerosi e, soprattutto, liberi, comuni e aperti a tutti. Due parate principali muoveranno alle 15.00 da Via Avellino a Tarsia e da Largo San Marcellino per convergere verso le 17.00 a Piazza del Gesù, da dove sarà possibile raggiungere Piazza Banchi Nuovi per la Festa che si svolgerà a partire dalle 18.00, tra lasagnate e spettacoli di artisti di strada. La prima parata - organizzata dai Coordinamenti “Parco Sociale Ventaglieri” e “Le Scalze”, con l'adesione delle Educative Territoriali “Associazione Quartieri Spagnoli” e “Obiettivo Napoli” e la presenza musicale della paranza de “La Nuova Immagine” - non a caso partirà da uno spazio pubblico come il Parco Ventaglieri (ingresso Via Avellino a Tarsia) e vedrà come protagonista proprio una donna, icona e simbolo della nostra città: “Donna Marianna, 'a capa 'e Napule”.

Probabile raffigurazione della dea Afrodite e destinata quindi ad un tempio della città greca, è stata di volta in volta indicata come raffigurazione della sirena Partenope o addirittura di Santa Patrizia. Durante la rivolta di Masaniello le venne rotto il naso e, durante la Rivoluzione del 1799, fu invisa ai sanfedisti che vedevano in lei la raffigurazione della “Marianna”, simbolo della Francia repubblicana e rivoluzionaria. Il popolo napoletano mantiene con Marianna un rapporto affettivo contraddittorio: sfoga su di lei il risentimento per le dure condizioni di vita che gli sono date (E che ce vo'? 'a capa 'e Napule!), ma finisce sempre per mostrare rispetto per una presenza che raffigura comunque la città e che viene vissuta pertanto come “sacra”. Di Marianna ci affascina il suo rapporto ambivalente e contraddittorio, di certo mai pacificato, con la città; il suo stare sempre un po' “ai margini”, nella scomoda posizione di “straniera in patria”: mai totalmente voluta, mai totalmente accettata; condannata ad un continuo gioco di memoria e dimenticanza. Ci piacciono la sua ambiguità, la sua identità sfuggente e polimorfica, spesso in bilico tra sacro e profano. O forse, addirittura, ci piace la sua assenza di identità: grado zero...apertura di infinite possibilità di fuga davanti a una città che forse deve necessariamente dimenticare la linea del suo golfo se vuole finalmente ritrovarsi (Febbraio - Marzo 2011).

                                                                       

 
 
 
   

I cittadini chiedono un Consiglio di Municiplità sulla zona Tarsia

 

 

Da quasi un mese i cittadini della zona Tarsia hanno fatto richiesta di un Consiglio di Municipalità dedicato ai problemi del quartiere: raccolta differenziata porta a porta, istituzione di un'isola ecologica, problemi dei rifiuti ingombranti, viabilità. Non hanno ancora ottenuto risposta. Un gruppo di cittadini diffonde un volantino il 28 dicembre 2010 che tra l'altro recita: "I cittadini auspicano perciò   che pongano fine immediatamente alla situazione di degrado e pericolo in cui versa il nostro quartiere, intervenendo urgentemente sulla viabilità e sulla rimozione dei rifiuti ingombranti, con strumenti che non permettano il ripetersi dell’attuale situazione. chiedono inoltre più oasi ecologiche magari proprio nei luoghi in cui vengono smaltiti illecitamente i rifiuti ingombranti" (Dicembre 2010).

 

 

Natale alle Scalze 2010

 

 

Domenica 19 dicembre 2010 alle ore 16.30 Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze (Salita Pontecorvo 65) avrà luogo “Natale alle Scalze” organizzato dal Coordinamento Le Scalze di Salita Pontecorvo (Archintorno, Forum Tarsia, Mammamà). In programma: gli zampognari intorno all'albero di Natale, il Presepe, la tombolata per adulti e bambini, i dolci e ...divertimento per tutti (Dicembre 2010).

 

   

Piazza dell'economia solidale al Parco Ventaglieri

 

Crediamo che lo “spazio pubblico” non possa più essere pensato come spazio del pubblico (Stato, Comune, Municipalità, …), bensì come luogo concepito come proprio dalla comunità, spazio di relazioni e di vita delle persone che frequentandolo gli danno vita. Gli spazi pubblici assumono senso nel momento in cui gruppi di cittadini si mobilitano sulla base della volontà di dar loro un significato ben preciso. La domanda che ci siamo posti è se intrecciando il tema della vivibilità e della gestione degli spazi pubblici con quelli dell’economia solidale sia possibile individuare una struttura caratterizzata da continuità, autonomia e autosostenibilità (Dicembre 2010).

                                                                       

 

     

E' la somma che fa il totale/RacCorti 2

  Il 5 dicembre 2010 nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze c'è stata la presentazione del libro di Adalberto Fornario "E' la somma che fa il totale/Raccorti 2". Il commento sonoro è stato curato dai CamPet Singers (Dicembre 2010).  

   

Raccolta differenziata "porta a porta" subito!

 

 

 

Domenica 28 novembre 2010, alla fine di un corteo partito da Piazza Dante, alcuni cittadini napoletani hanno depositato a Piazza Plebiscito i sacchetti della raccolta differenziata per chiedere l'avvio immediato del sistema "porta a porta" e la riduzione a monte dei rifiuti, mediante l'istituzione di provvedimenti specifici. Cresce in tutta la città la mobilitazione dei cittadini che danno vita in questi giorni a varie manifestazioni (Novembre 2011).

 

   

Assemblea!

 

 

E' stata una bella mattinata quella di sabato 20 novembre al Parco Ventaglieri in occasione del periodico appuntamento mensile delle “Piazze dell'economia solidale”, organizzata dal DesNapoli.it (Distretto di Economia solidale) insieme al Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri e alla Seconda Municipalità. Per alcune ore i cittadini del quartiere si sono “riappropriati” di giardini normalmente abbandonati all'incuria, riversandosi in massa a fare “la spesa del sabato”, in uno spazio ameno e rilassante: hanno preso d'assalto le tante bancarelle che proponevano - a chilometro zero! - frutta fresca e verdura di stagione, insieme a una vasta offerta di prodotti biologici e artigianali. Alle 11.00 poi è iniziata l'Assemblea dei cittadini sul tema dei rifiuti La discussione si è focalizzata più lungamente sui problemi dello sversamento dei rifiuti e sul controllo del territorio, laddove i cittadini potevano agevolmente interloquire con gli ospiti presenti. Il confronto si è svolto sempre in un clima di civiltà e rispetto reciproco, anche se non sono mancati toni di esasperazione da parte della cittadinanza in merito ad alcuni problemi. Qui ne riportiamo solo alcuni che tengono conto solo in parte della ampiezza e della ricchezza della discussione: come mai in presenza, nella nostra città, della più alta percentuale di operatori ecologici per abitanti esistenti in Italia, le strade del nostro quartiere non vengono quasi mai spazzate? Si possono conoscere giorni e turni degli operatori ecologici che dovrebbero essere impegnati in questo incarico? Cosa si può fare per evitare lo smaltimento abusivo dei rifiuti ingombranti? (Novembre 2011).

 

   

I cittadini della zona Tarsia contro il degrado del quartiere

 

 

Da anni gli abitanti di Montesanto e della zona Tarsia-Pontecorvo-Ventaglieri denunciano la situazione di degrado in cui versa il quartiere senza che nulla da parte delle Istituzioni sia stato fatto. Nelle ultime settimane essi si sono riuniti in più occasioni, al Parco Ventaglieri e nella Chiesa delle Scalze a Salita Pontecorvo. Prendendo atto del fallimento di tutti i tentativi di organizzazione del ciclo dei rifiuti nella nostra Regione e del crescente degrado in cui viene lasciato il proprio quartiere, richiedono: l'immediata organizzazione della raccolta differenziata porta a porta e una maggiore sorveglianza da parte delle autorità preposte al controllo del territorio (leggi tutto il documento) scarica il lato a del volantino   scarica il lato b del volantino (Novembre 2011)

 
 
 
     

 Piccolo decalogo del cittadino virtuoso

 

 

Nel corso delle varie assemblee di cittadini che si sono svolte nella zona Tarsia è emersa  la consapevolezza che la situazione critica in cui versa la nostra città non potrà essere superata senza la partecipazione diretta dei cittadini. Ciascuno di noi dovrà farsi carico del rigoroso rispetto delle norme che regolano la rimozione dei rifiuti, creando momenti di discussione e di informazione nelle famiglie, nei negozi, nelle strade e nei condomini! Il Forum Tarsia e il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri hanno prodotto per l'occasione insieme un "Piccolo decalogo del cittadino virtuoso" da diffondere nel quartiere (Novembre 2010).

 
 
 
   

Assemblea!

 

Il 7 novembre i cittadini della zona Tarsia si sono riuniti nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze per discutere sui problemi del quartiere e per decidere quali strade percorrere insieme (Novembre 2010).

 

   

Il Premio Napoli alle Scalze

 

Il 28 ottobre alle ore 17 nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, il Premio Napoli propone "Le corde civili di Montesanto", prima riflessione, a cura di Gianluca Vitiello, sul ruolo che nel tempo le cittadinanze attive di Montesanto, attraverso le varie associazioni (Mensa dei bambini proletari, Damm, Laboratori di Educativa territoriale della Fabozzi, Forum Tarsia, ecc), hanno avuto e continuano ad avere nella città.  Forse non è del tutto erroneo ipotizzare come un elemento comune tenga insieme tutte le esperienze nate e sviluppate nel nostro quartiere - Mensa, Damm, Fabozzi, Forum Tarsia - e, per certi versi, costituisca la vera e propria “cifra” della “corda civile di Montesanto”: l'autonomia dalla politica partitica e l'incessante ricerca di un “protagonismo dal basso” individuato come solo possibile agente di trasformazione della politica della città. A seguire "Anche a Napoli la terra tremò", testi e cura di Valeria Alinovi:a trent’anni dal terremoto del 23 novembre la gente di Montesanto si racconta(Ottobre 2010).

 
 
 
     

Racconti metropolitani all'ex-Asilo Filangieri

 

 

Mercoledì 20 ottobre alle ore 21.00, presso l'ex-Asilo Filangieri in Vico Giuseppe Maffei, 4 (Traversa di San Armeno Gregorio) per la rassegna “Viaggio di ritorno”, si potrà assistere a Racconti metropolitani. Partitura in tre movimenti. Con Racconti metropolitani si vuole aprire una finestra sulle più recenti ed innovative forme della ricerca letteraria ed artistica nella nostra città, proponendo l'incontro con alcuni musicisti e poeti noti negli ambienti giovanili per il livello culturale ed artistico del loro lavoro, oltre che per la specificità performativa dei loro interventi che - al di là del semplice reading, - mettono insieme installazione, performance, concerto, teatro. Prima partitura : in un paesaggio incantato, smontato e a tratti sostituito da elementi tratti dalla quotidianità, una piccola creatura, una fata, osserva un ambiente deformato, molto più grande di lei: un lago vuoto, una stanza che si gonfia, una palude nera da cui nascono teste mute Seconda partitura: gli incendiari del sistema sono i giovani in rivolta nelle banlieue francesi che lottano contro lo status economico vigente che decide gli standard di vita e ghettizza ogni diversità. Terza partitura: con l’aiuto di una loop machineed un delay, la voce, primo vero organo di creazione e trasmissione, viene moltiplicata in una moltitudine di tracce che possono essere interpretate sia come coro, che come base (loop) o come canto...  (Ottobre 2010).

 
 
 
 

La situazione dei rifiuti ingombranti nella zona Tarsia

 

 

Sempre più grave la situazione igienica determinata dalla presenza di cumuli di rifiuti ingombranti nella zona Tarsia. Un video, girato domenica 10 ottobre,  testimonia l'attuale "stato delle cose". Domenica 17 ottobre alle ore 11.00 riunione aperta alla "cittadinanza tutta" nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze per discutere il da farsi (Ottobre 2010).

 

   

Concerto della Knorrband all'ex-Asilo Filangieri

 

Venerdì 24 settembre 2010, organizzato dal Forum Tarsia, ha avuto luogo nell'ex-asilo Filangieri  per la rassegna "Viaggio di ritorno" il concerto della Knorrband Yiddishsoup. Sono stati proposti  brani di musica klezmer, suonati abitualmente in occasione di ricorrenze e festività delle comunità ebraiche dell’Europa centro orientale. Le melodie di questo tipo di musica si arricchiscono di tutti quei timbri, sonorità e ritmi tipici di ciascun paese toccato nel corso delle continue migrazioni, cui nel tempo è stato costretto il popolo ebraico, dando così vita a originali forme di contaminazioni che in taluni casi “sconfinano” addirittura nel jazz o nello swing (Settembre 2010).

 

     

Nuovi inutili recinzioni al Parco Ventaglieri

 

La storia del Parco Ventaglieri è una storia di continue “emergenze” cui, in questi anni, si è cercato di dare soluzione esclusivamente attraverso la continua “cantierizzazione” e recinzione degli spazi verdi. Queste “emergenze”, essendo poi giudicate dalle Istituzioni mai totalmente risolte, hanno creato “situazioni di fatto”che hanno determinato la chiusura alla cittadinanza di spazi importanti di verde pubblico, rendendo permanente e definitivo quello che doveva essere in origine soltanto provvisorio. Stupisce alquanto apprendere come, per risolvere problemi di vandalismo da parte di qualche ragazzino, si alzino costosi cancelli e non si ricorra a strumenti più usuali, come un servizio di vigilanza del cantiere o la richiesta di attivazione di qualche servizio sociale, per un indolore intervento “dissuasivo” sul ragazzino (o sui ragazzini) in questione (Luglio 2010).

 
                 

 

Ventaglieri Fest 2010

 

 

Nuovo appuntamento al Parco Ventaglieri per le associazioni del quartiere: i ragazzi e le ragazze dei Laboratori di Educativa Territoriale della Fondazione Fabozzi hanno proposto le canzoni e le scene più belle del loro musical “PARANAPOLETAN E.T. Vity”. Ed è stato  possibile riflettere sulle vicende degli spazi pubblici negati, con le mamme e i papà di “MAMMAmà” che hanno presentato un laboratorio con i bambini, a partire dalla fiaba di Oscar Wilde, “Il gigante egoista”, dove si raccontano le vicende di un gigante che vuole tenere solo per sé un bellissimo giardino e di un gruppo di bambini che cercano di riprendersi lo spazio che prima era di tutti (Luglio 2010).

                                                                       

 

 

Il biglietto vincente che si è aggiudicato  il "presepe dell'acqua"

 

Domenica 4 luglio 2010, al termine della rappresentazione teatrale svoltasi nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, ha avuto luogo l’estrazione tra tutti coloro che hanno partecipato alla sottoscrizione per la costruzione del 2° modulo del Centro per i diritti dei bambini a Quihà (Etiopia), organizzata dal Forum Infanzia Gregorio Donato e dal Forum Tarsia. Il biglietto vincente estratto è stato il 242. Il possessore, Mario Buccella, riceverà in premio "Il presepe dell'acqua", opera presepiale di Ezio Esposito (Luglio 2010).

 
 
 
 

La scena solidale

 

 

Domenica 4 luglio 2010 alle ore 18.00, presso la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 64, per la rassegna “La scena solidale”, sono stati messi in scena due spettacoli dall'Associazione Teatrale Arabesco di Nocera Superiore: Due volte fu a Napoli il pittore Caravaggio e La Preghiera del pastore (da “Una cantata dei pastori”), scritti e diretti da Pino Lodato. Il primo pezzo nasce come un doveroso e riconoscente omaggio al Caravaggio "napoletano", nel 400° anniversario della sua morte e non esita, nelle conclusioni, a dar voce all'ineludibile necessità di un impegno continuo per la difesa e il recupero di tutte le opere d'arte "abbandonate". Il secondo è un estratto dall'opera teatrale "Una Cantata dei pastori”, ed esprime una netta presa di posizione in difesa dell'Acqua, della Terra e dell' Aria, visti nella loro naturale caratteristica di “beni comuni” a disposizione di tutti (Luglio 2010).

 

     

Piccolo miracolo nella "Chiesa proibita"

 

Il Mattino pubblica una lettera di Ezio Esposito del Forum Tarsia che racconta un inusuale episodio avvenuto durante il Concerto del Coro della Pietrasanta di domenica 13 giugno 2010 nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze (Giugno 2010).

 

 

Il coro della Pietrasanta a S.Giuseppe delle Scalze

 

 

 

Domenica 13 giugno 2010 il Forum Tarsia e Archintorno, con la collaborazione della Seconda Municipalità hanno organizzato, per la rassegna "Il silenzio e le voci",  il Concerto del Coro della Pietrasanta diretto da Rosario Peluso, Laboryntus vocis". A partire dalle 10.00 Archintorno curerà visite guidate al complesso monumentale, prima del concerto che avrà luogo alle 12.00 (giugno 2010).

 

   

Una sottoscrizione per il Centro per i diritti dei Bambini a Quihà (Etiopia)

 

 

Il Forum Tarsia e il Forum Gregorio Donato organizzano una sottoscrizione il cui intero incasso sarà destinato alla costruzione del 2° modulo del Centro per i diritti dei Bambini a Quihà (Etiopia).Tra tutti i sottoscrittori sarà estratto in premio “il presepe dell’acqua” l’opera artigianale mostrata nel video e realizzata con tecnica presepiale da Ezio Esposito. Il sorteggio avverrà domenica 4 luglio 2010 alle ore 12, durante una giornata dedicata ai temi della Solidarietà, presso la Chiesa di San Giuseppe delle Scalze, Salita Pontecorvo 65 Napoli (Giugno - Luglio 2010).

 

 

RacCORTI...in musica

 

Domenica 6 giugno 2010 - ore 12.00 nella Chiesa di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo (pressi Piazza Dante) si svolgerà l'incontro RacCorti ...in musica: parole e musica nella cittadella sacra” con Adalberto Fornario che leggerà brani dal suo “RacCorti. Storie brevi e brevissime che sembrano film (Edizioni JAMM, Napoli 2010) e la musica di Piazzolla, Bernstein, Villa Lobos, Ramirez ed altri presentata dai VOCALIA, diretti da Luigi Grima.  Presentano Alessia Di Buono e Antonio Gallozzi. Dalle ore 10.00 sarà possibile visitare il complesso monumentale di S.Giuseppe delle Scalze a cura dell’Associazione ARCHINTORNO. La mattinata è organizzata dal Forum Tarsia, dal Coordinamento Le Scalze e da Rosebud produzioni (Giugno 2010).

 

   

Le piazze dell'economia solidale al Parco Ventaglieri

 

 

“Le piazze dell'economia solidale” è un ciclo di manifestazioni itineranti in alcuni siti caratteristici della città, organizzato dal Distretto di economia solidale “Partenope Solidale” in collaborazione con il Comitato Spazio Pubblico di Scampia, il Comitato Diritti Ambiente Salute “Centro storico”, il Coordinamento Parco Case Puntellate e il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, con l'adesione della Seconda, Quinta e Ottava Municipalità......(Maggio 2010)

                                                                       

 

 

Visite guidate nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze

 

L' associazione Archintorno offre a tutti l' opportunità di visitare la chiesa barocca di San Giuseppe delle Scalze, sita in Salita Pontecorvo 65 e di conoscere la sua storia nelle domeniche seguenti: 18/25 Aprile, 9/16/23 Maggio, 6 Giugno 2010, dalle ore 10.00 alle 14.00. L'apertura di una Chiesa danneggiata dal terremoto e rivitalizzata dalle associazioni che lavorano sul territorio  testimonia la volontà di rendere fruibile agli abitanti del quartiere e a tutti coloro che lo desiderino parte del patrimonio storico e artistico della città, valorizzando luoghi a torto esclusi dai già noti circuiti turistici. Per prenotazioni e/o informazioni scrivere a: archintorno@hotmail.it o telefonare ai nr: 3492921613 / 3803147413 (Aprile - Maggio - Giugno 2010).

 

     

La festa di primavera 2010 al Parco Ventaglieri

 

 

Venerdì 16 aprile 2010, dalle 16.00 alle 20.00, nella parte bassa del Parco Ventaglieri (ingresso Vico Lepre ai Ventaglieri) avrà luogo la “Festa di Primavera”, primo appuntamento delle “Piazze dell'economia solidale”, organizzata dal Distretto di economia solidale “Partenope Solidale” e dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri. Il progetto “Piazze dell'economia solidale” si propone di trasformare alcuni spazi pubblici cittadini in sedi di periodici “mercati senza mercanti”, dove trovare offerte variegate di prodotti di stagione: oasi di convivialità e benessere, capaci anche di stimolare la riflessione sui problemi della comunità locale e su possibili modelli di vita e di consumo alternativi a quelli esistenti ( Aprile 2010).

                                                                       

 

 

Scandalo scale mobili

 
 

Sono finalmente terminati  i lavori alle  scale mobili del parco Ventaglieri iniziati nel 2006: sono passati ben quattro anni, tre in più rispetto ai tempi programmati (nove mesi) Ma i cittadini della zona Tarsia ancora restano a piedi. La struttura resta chiusa perché non si trovano i soldi per la loro gestione. "Il mattino" interviene con un articolo e "Repubblica" pubblica una lettera sullo stesso tema (Marzo 2010).

 

     

Energia, ambiente e salute: parte un nuovo ciclo di conferenze

 

Il Forum Tarsia organizza nel seicentesco Salone delle conferenze della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, nel rinnovato teatro dell'Istituto Margherita di Savoia e nelle sale del Museo Hermann Nitsch un ciclo di conferenze scientifiche su "Energia, ambiente e salute" a cura di Franco di Liberto (Febbraio 2010).

 

 

Mondo Parada : carnevale antirazzista dei gruppi di base del centro storico

 

La tradizione del Carnevale a Napoli si sarebbe esaurita da tempo, se non ci fosse stata, negli ultimi anni, l'iniziativa dei comitati e dei diversi gruppi che operano nei diversi quartieri cittadini. A partire dalle storiche sfilate con carri e maschere organizzate da Felice Pignataro a Scampia, si è consolidata infatti una consuetudine, legata all'intervento culturale, politico e sociale svolto attivamente, durante tutto l'anno, dalle diverse realtà di base presenti sul territorio, che trova, proprio nella Festa di Carnevale, l'abituale occasione per un'uscita pubblica. Questo testimonia la vitalità di una parte della “società civile” napoletana che continua a sperimentare politiche sociali e culturali costruite “dal basso”, capaci di intercettare i bisogni dei diversi strati sociali che abitano la città e, talvolta, di supplire alla mancanza da parte delle Istituzioni di organiche politiche volte in tal senso. La particolarità della giornata di martedì grasso di quest'anno è la scelta operata da ciascun comitato del centro storico di dedicare il tema del proprio carnevale all'antirazzismo: segno di una comune indignazione verso le politiche dell'attuale governo verso i migranti e di una preoccupazione sempre maggiore sulla crescente ondata di intolleranza che pericolosamente sta prendendo così tanto spazio nel nostro Paese. Non è un caso d'altra parte che anche gli altri carnevali organizzati in città – quello del Gridas a Scampia, del Parco S. Gennaro alla Sanità e quello di Barra – abbiano scelto lo stesso tema (Febbraio 2010).

                                                                       

 

     

V Carnevale a Montesanto: partono i laboratori

 
 

 

 

Resoconti della stampa cittadina sulla Chiesa di S.Giuseppe

 

Il sito del "Corriere del Mezzogiorno" ha dato grande rilievo alla manifestazione che Archintorno,  Comunità Servire,  Forum Tarsia, Gruppo Archeologico Napoletano e MAMMAmà hanno organizzato domenica 24 gennaio 2010 nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze. "Il Mattino" da parte sua il giorno 23 gennaio aveva già dedicato un'intera pagina allo stato della Chiesa, con un articolo di Paolo Barbuto forse un pò troppo centrato su tinte forti e toni immaginifici. Il giornalista è poi ritornato qualche giorno dopo sugli stessi temi, riportando le decisioni prese dalla Giunta comunale in merito ai provvedimenti da prendere per salvaguardare il gioiello del barocco napoletano (Gennaio 2010).

 

     

Tuttinsieme riapriamo gli spazi delle Scalze

 
 

Domenica 24 gennaio 2010 Archintorno, la Comunità Servire, il Forum Tarsia, il Gruppo Archeologico Napoletano e MAMMAmà hanno riaperto al pubblico la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, proponendo agli intervenuti un ricco programma di attività (Gennaio 2010).

 

 

Diritti negati per la zona Tarsia - Ventaglieri

 

Il Forum Tarsia insieme con le altre associazioni del Parco sociale Ventaglieri (Agoghè, Damm, Eta Beta, Mammamà, Servizi L.E.T. Fabozzi) riprende l'iniziativa sulla situazione complessiva del quartiere e in particolare sui trasporti, il verde e la situazione igienica (Ottobre 2009)

 

 

Ventaglieri FEST

 
 

Venerdì 26 giugno 2009 negli spazi del Parco Ventaglieri (ingresso Via Avellino a Tarsia) ci sarà il Ventaglierifest organizzato dalle associazioni facenti parte del Parcosocialeventaglieri.A partire dalle 17.30 consueto appuntamento con il mercatino biologico, a cura dell'associazione Bio-logica, e tanti giochi e attività per i bambini (caccia al tesoro, laboratori di manipolazione e danza, “disegna le regole del parco”, l'albero di munari, ecc. ecc.). Alle 20.00 si guarda la luna con l'Unione Astrofili Napoletana per “Montesanto sotto le stelle”.Alle 21.30 concerto di musica klezmer con la Knorrband (Giugno 2009).

                                                                       

 

 

Un fiore per Petru

 
 

Le associazioni del Parco sociale Ventaglieri, Damm, Mammamà, Agoghè, Forum Tarsia, Centro Eta Beta, Fondazione Fabozzi, le associazioni antirazziste, l'Opera Nomadi, la Scuola di Pace, Chi rom e chi no, la Comunità Cristiana di Base del Cassano, i cittadini di Montesanto hanno organizzato per giovedì 4 giugno 2009 un'iniziativa pubblica alla Cumana di Montesanto per ricordare e denunciare l'assurda morte di Petru Birladeanu, musicista e viaggiatore, da molti conosciuto nel nostro quartiere (Giugno 2009).

 

     

Le parole e le voci per un capolavoro da salvare

 

“Le parole e le voci” è una breve rassegna di musica polifonica con letture d'autore, organizzata dal Forum Tarsia, in collaborazione con la Seconda Municipalità, per riportare ancora una volta all'attenzione dell'opinione pubblica e delle autorità competenti la situazione di grave degrado in cui versa la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, capolavoro barocco progettato da Cosimo Fanzago. La manifestazione si svolgerà nei locali della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65 con un programma che alternerà – com'è consuetudine delle nostre manifestazioni – musica e letteratura (Aprile - Maggio 2009).

    19 aprile            10 maggio           17 maggio

 

 

Un quartiere per l'arte

 
 

Può l’arte dare un volto e una funzione al territorio? Gli utopisti non hanno dubbi, ma non bisogna essere utopisti per crederci: sono molte le esperienze territoriali in campo internazionale che possono testimoniare l’efficacia di un progetto di riqualificazione sociale, ambientale ed economica attraverso la cultura. A Napoli ora ci prova il progetto «Un quartiere per l’Arte» che sarà presentato oggi alle 16,30 al Museo Nitsch, inaugurato a fine settembre scorso al vico Lungo Pontecorvo e da allora volano di iniziative e centro di aggregazione, nonostante le difficoltà di collegamento. Un articolo di Pasquale Esposito sul Mattino (24 Aprile 2009).

 

     

Dai giardini di Babilonia alla babilonia di autovetture

 

Un monumento napoletano caduto nel dimenticatoio evidenzia tutti i limiti gestionali del patrimonio culturale della città da parte degli enti amministrativi cittadini. E' possibile che un monumento della metà del 1700, capace nella sua integrità di essere esempio internazionale di palazzo reale, perda completamente la sua riconoscibilità ed i suoi valori culturali? E' possibile che un modello della cultura di Napoli, prodotto nel periodo in cui Napoli ed il Mezzogiorno erano il centro pulsante della cultura e delle arti nel panorama europeo sia ridotto a mero parcheggio? (Reportage di Marcello Mottola tratto dal sito Agenzia Radicale)

 

 

'A malaparata

 
 

La tradizione del Carnevale a Napoli si sarebbe esaurita da tempo, se non ci fosse stata, negli ultimi anni, l'iniziativa dei comitati e dei diversi gruppi che operano nei diversi quartieri cittadini. A partire dalle storiche sfilate con carri e maschere organizzate da Felice Pignataro a Scampia, si è consolidata infatti una consuetudine, legata all'intervento culturale, politico e sociale svolto attivamente, durante tutto l'anno, dalle diverse realtà di base presenti sul territorio, che trova, proprio nella Festa di Carnevale, l'abituale occasione per un'uscita pubblica. Questo testimonia la vitalità di una parte della “società civile” napoletana che continua a sperimentare politiche sociali e culturali costruite “dal basso”, capaci di intercettare i bisogni dei diversi strati sociali che abitano la città e, talvolta, di supplire alla mancanza da parte delle Istituzioni di organiche politiche volte in tal senso. La particolarità della giornata di martedì grasso di quest'anno è la scelta operata da ciascun comitato del centro storico di dedicare il tema del proprio carnevale all'antirazzismo: segno di una comune indignazione verso le politiche dell'attuale governo verso i migranti e di una preoccupazione sempre maggiore sulla crescente ondata di intolleranza che pericolosamente sta prendendo così tanto spazio nel nostro Paese. Non è un caso d'altra parte che anche gli altri carnevali organizzati in città – quello del Gridas a Scampia, del Parco S. Gennaro alla Sanità e quello di Barra – abbiano scelto lo stesso tema (Febbraio 2009).

                                                                       

 

     

Paletti parapedonali nella zona Tarsia

 

La recente posa in opera,  da parte della II Municipalità, di una serie di paletti parapedonali destinati a non consentire il parcheggio delle automobili lungo Salita Pontecorvo e Salita Tarsia ha immediatamente aperto  un serrato dibattito sul nostro blog, cui ha partecipato anche il Presidente della Municipalità, Alberto Patruno (Febbraio 2009).

 

 

Mercatino solidale al Parco Ventaglieri

  Anche quest'anno le associazioni del "parco sociale ventaglieri" hanno dato vita al tradizionale mercatino di Natale nella parte bassa del parco (Dicembre 2008).  

 

Delegazione UNESCO a Napoli

 
 

Sollecitata dalla protesta delle associazioni napoletane, una delegazione dell'UNESCO è presente in questi giorni nella nostra città per monitorare lo stato di salute di monumenti, chiese e strade del centro storico napoletano. In un articolo del Corriere del Mezzogiorno il giornalista Luca Marconi rivela i retroscena della "missione". La nostra associazione ha fatto pervenire alla delegazione un dossier sulla situazione di degrado che interessa la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze e gli altri edifici sacri della zona Tarsia (Dicembre 2008)..

 
                 

 

Un incontro sulle vaccinazione nei locali della Chiesa di S.Giuseppe

 
 

Giovedì 4 dicembre 2008 nei locali della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze si è svolto un incontro organizzato dall'associazione TerraPrena con la collaborazione del gruppo MAMMAmà e del Forum Tarsia: "Vaccinazioni: se...quando...e perchè" con Andreina Fossati, medico omeopata. Durante l'incontro ha avuto luogo una piccola fiera del baratto e dell'usato "Lunga vita ai vestitini!"(Dicembre 2008).

 

 

Il silenzio e le parole

 
 

Il Forum Tarsia, con la collaborazione della Fondazione Premio Napoli e della Seconda Municipalità, organizza il 9, il 16 e il 23 novembre nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65 “Il silenzio e le parole. Tre matinée di musica e poesia in uno spazio sacro da recuperare” a cura di Sergio Bizzarro e Costanzo Ioni. Con questa breve rassegna  vengono ancora una volta riaperti alla cittadinanza gli spazi della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze, capolavoro del barocco napoletano progettato dal grande architetto Cosimo Fanzago, per anni chiusa al pubblico. Gli abitanti della zona Tarsia da tempo si stanno battendo perché le Istituzioni cittadine finalmente si attivino per fermare il profondo degrado che interessa non solo la chiesa in questione ma svariati edifici sacri presenti nelle nostre strade: tesori dimenticati, abbandonati colpevolmente all'incuria del tempo... Come tanti spazi pubblici della nostra città aspettano una destinazione d’uso in grado di rispondere in primo luogo ai molteplici bisogni - culturali, sociali, politici - presenti sul territorio.

9 novembre                             16 novembre                           23 novembre

                                            

 

 

 

Un'interrogazione urgente

 
 

Le denunce all'Unesco delle associazioni napoletane,  sul perdurare del degrado del centro storico napoletano, patrimonio dell'umanità, hanno ottenuto una missione di monitoraggio prevista nella nostra città dal 9 al 12 dicembre. Pare che il Comune di Napoli abbia redatto un documento, definito "piano di gestione",  che presenterà agli ispettori Unesco durante la loro visita. Il piano di gestione è obbligatorio per i siti Unesco e serve a gestirne la tutela, ben raccordando le varie esigenze culturali-storiche-artistiche con una moderna valorizzazione e politica di sviluppo turistico. Tutto ciò prevede che, per la sua redazione, sia obbligatorio un confronto con tutti coloro che a vario titolo vivono e operano nel centro storico. Non avendo avuto risposte alla richiesta di presa visione dell'elaborato comunale,  il "Comitato Città Antica" di Tiziana Iorio, in collaborazione con quanti hanno fatto denunce all'Unesco e contando sull'iniziativa del dr. Giuseppe Ossorio, ha creato le condizioni per  un'interrogazione urgente al Consiglio Comunale. I comitati di cittadinanza attiva napoletani rivendicano il loro diritto ad  esprimere la loro opinione in merito al "piano di gestione"(Novembre 2008)

 

 

Una lapide "in memoria" voluta da alcuni abitanti del quartiere

 
 

Venerdì 7 novembre 2008 a Napoli, presso Salita Pontecorvo 11/b, nella piazzetta antistante la celebre chiesa di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, si è svolta una cerimonia celebrativa in onore del Generale Ispettore Navale Agostino Carpi. La commemorazione, che si è svolta in presenza di numerosi curiosi accorsi per l'evento, ha visto la messa in posa di una lapide commemorativa sull'edificio dove l'illustre "Genio Navale" nacque ed abitò da giovane (Novembre 2008).

 

 

Gli archetti delle Cappuccinelle

 
 

Agenzia Radicale riprende la nostra denuncia di due anni fa sulla "discutibile" messa in sicurezza degli archetti delle Cappuccinelle. In particolare  Marcello Mottola si chiede se, in questo caso,  il "principio di reversibilità", normalmente applicato nella metodologia di restauro dei beni architettonici, sia stato pienamente  rispettato. Il video su youtube testimonia la gravità dello "scempio estetico" perpetato.

 

 

Riprende il doposcuola

 
  Martedì 7 ottobre è ripreso il doposcuola organizzato dal Forum Tarsia e dal Damm nei locali del  centro sociale di Via Avellino a Tarsia. Si parte con due giorni alla settimana (martedì e giovedì) con bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie. Il giovedì partirà invece un laboratorio di lettura dedicato ai soli bambini delle elementari (Ottobre 2008).  

 

A Vico Lungo Pontecorvo apre il Museo Hermann Nitsch

 

Sabato 13 settembre 2008 si è inaugurato presso la Stazione Bellini di Vico Lungo Pontecorvo - nel cuore della zona Tarsia - il Museo Archivio Laboratorio per le Arti contemporane dedicato all'artista viennese Hermann Nitsch. Molta gente del quartiere ha partecipato alla manifestazione d'apertura con curiosità e interesse, insieme con le tante persone presenti che hanno scoperto con stupore e piacere uno dei posti più suggestivi della nostra città (Settembre 2008).

 

 

Inaugurate due sculture gioco nel parco nel corso del VentaglieriFest

 

Il 4 luglio 2008 il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri ha festeggiato la conclusione dell'anno di attività nel Parco con la VentaglieriFest. Nel corso della giornata sono state inaugurate due sculture-gioco costruite nel corso dell'anno da un gruppo di lavoro interno ed esterno al Coordinamento (Luglio 2008).

 

 

Il Posto dei bambini

 
 

Sabato 14 giugno 2008 il Forum Tarsia partecipa alla festa nel Parco Ventaglieri "Il posto dei bambini" organizzata dal Damm - Zone multiple autogestite a conclusione di un anno di doposcuola tenutosi a cura della nostra associazione nel locali del centro sociale di Montesanto (Luglio 2008).

 

     

Un articolo e un video sulla Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze

 

Il 4 giugno 2008 il quotidiano cittadino "Il Denaro" ha dedicato un articolo di Marcello Mottola sullo stato di degrado riguardante la Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze in cui, tra l'altro, si fa riferimento all'impegno della nostra associazione per ottenerne il restauro. Il giornalista su You Tube propone un video di denuncia ripreso da Agenzia Radicale, integrato da una esauriente scheda storica (Giugno 2008).

 

 

Il resto di niente

 

Ad un anno esatto dal convegno tenutosi presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici dal titolo “Il centro storico UNESCO: responsabilità a confronto”, il Comitato “Città Antica”, insieme ad altre associazioni napoletane, tra cui il Forum Tarsia,  denuncia il perdurare dello stato di degrado del centro storico di Napoli patrimonio dell’UMANITA’ (Giugno 2008)

 

     

Festa di Primavera 2008 al Parco Ventaglieri

 

Il Forum Tarsia insieme alle altre associazioni del "Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri", al XII Circolo, al Progetto Scuole Aperte e alla II Municipalità, il 19 aprile 2008 ha organizzato negli spazi del Parco Ventaglieri la Festa di Primavera 2008: una giornata all'aria aperta di giochi, animazioni, spettacoli, musica, allegria (Aprile 2008).

 

     

Mostra permanente per l'Educazione scientifica

 
 

Il 4 marzo 2008 alle ore 16.00 nei locali della Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze si inaugura il Polo Napoli Centro Storico - II Municipalità della Mostra permanente per l'Educazione scientifica, organizzata dal prof. Franco di Liberto, unitamente al Forum Tarsia, alle Sezioni Campane dell’ A I F, Scienza Viva, Fare Scienza, Amici di Città della Scienza, , l’ANISN campana, la II Municipalità, il Gruppo Archeologico Napoletano. La Mostra esporrà exhibit scientifici ed esperimenti che ne rafforzino il carattere interattivo, atti esperimentali ed altri stimoli culturali per tutte le età e tutti i livelli di scolarità,  prodotti multimediali o cartacei realizzati dalle scuole e dalle istituzioni coinvolte, antichi strumenti scientifici delle scuole del quartiere (Marzo 2008).

 

     

La cittadella sacra...tra passato e futuro

 
 

Il Forum Tarsia, con la collaborazione della II Municipalità, del GAN (Gruppo Archeologico Napoletano) e del CAMeO (Coordinamento Associazioni Montesanto...e Oltre), organizza il ciclo di conferenze “La Cittadella sacra tra passato a futuro”. Gli incontri si svolgeranno da gennaio a maggio del 2008, nella Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze alla Salita Pontecorvo 65. Con questo ciclo di conferenze, il Forum Tarsia vuole riportare l'interesse dell'opinione pubblica sullo stato di abbandono in cui versano alcuni bellissimi edifici sacri cittadini, aprendo la discussione su loro possibili nuovi utilizzi (Gennaio - Maggio  2008).

 

     

Paul Connet a Napoli: la teoria dei rifiuti zero

 
 

"Incontri a Napoli con Paul Connet, fondatore della rivista "Rifiuti Zero". Paul Connet è docente di chimica ambientale e tossicologica alla Saint Lawrence University di Canton, New York. Negli ultimi due decenni ha studiato le problematiche della gestione dei rifiuti, con un'attenzione particolare ai pericoli derivanti dall'incenerimento ed alle alternative di non combustione più sicure e più sostenibili. E' stato ospite di innumerevoli  congressi internazionali ed ha realizzato molti studi e pubblicazioni (anche in video) da quindici anni cura la pubblicazione del bollettino "Waste not" (Rifiuti zero). E' considerato uno dei massimi esperti internazionali sulla gestione dei rifiuti (Rete Campana Salute e Ambiente). E' possibile scaricare la presentazione della conferenza tenuta a Napoli (Febbraio 2008)  

 

 

Alcune note sui rifiuti campani

 
 

Il dott. Antonio Pastena,  fondatore insieme ad altri della nostra associazione, in questo contributo si propone di  fornire una  lettura della situazione dei rifiuti campani, partendo dalla sua esperienza professionale di chimico operante da oltre vent’anni in questo settore. Nessun discorso serio si può condurre sulla crisi della gestione dei rifiuti campani se non si parte dalla corretta definizione di questi rifiuti, diversi in composizione da quelli mediamente descritti in letteratura. Nel rifiuto campano troviamo infatti: enormi quantità di imballaggio da attività commerciale ed edilizia; grandissime quantità di rifiuto artigianale spesso tossico (dal fusto di solvente del carrozziere a quello di colla del suolificio, etc.); rilevanti quantità di rifiuto industriale (fanghi di rettifica o di galvanica, scarti di colorifici, etc.) provenienti da fabbriche ufficiali e clandestine...(Gennaio 2008)

 

 

Mercatino di Natale

 
 

Sabato 22 dicembre 2007 dalle 11.00 alle 16.00 ha avuto luogo nel Parco Ventaglieri un “Mercatino di Natale”. Sono stati proposti ai visitatori i manufatti, frutto dei laboratori pomeridiani con i bambini e i ragazzi del quartiere. Tra un tradizionale mercante in fiera, una pesca di Natale e tanti giochi e animazioni organizzati anche dal Forum Tarsia, c'è stato spazio per l'intervento canoro della “Nuova Immagine” e per le Guarattelle di Bruno Leone. Alcune mamme del quartiere hanno approntato per ora di pranzo un punto di ristoro dove è stato possibile mangiare tutti insieme. E' intervenuta Teresa De Sio che ha donato 100 panettoni ai ragazzi del quartiere (Dicembre 2007).

 

     

Una discussione domenicale nel Parco

 

C'erano circa quaranta persone all'assemblea degli abitanti del quartiere convocata dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri: oltre agli aderenti al Coordinamento, erano presenti le mamme del Damm e i genitori della scuola Mazzini, esponenti dell'Associazione “Masaniello” e del meet-up di Peppe Grillo e abitanti del quartiere una buona parte dei quali dell'area del Forum Tarsia. Scopo della riunione: organizzare un confronto tra tutti i gruppi che ruotano intorno all'attività del Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri ma che non sempre riescono a comunicare tra loro e raccogliere le varie proposte sulla costruzione del Parco Sociale (Novembre 2007)

 

 

Il doposcuola nel Parco Sociale

 

A partire dall'8 ottobre 2007 ogni lunedì e giovedì dalle ore 16.00 alle 18.00 e il mercoledì dalle 16.30 alle 18.30, si svolgerà al II Piano del DAMM - Zone Multiple Autogestite un doposcuola gratuito per i bambini del quartiere organizzato dal Forum Tarsia, in collaborazione con il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri e il DAMM. Nello stesso orario si ritroveranno nel parco le "mamme sociali" (Ottobre 2007)

 

         

Piovono pietre a Salita Pontecorvo (2)

  Sono passati quasi tre anni e la storia si ripete. Questa volta è un pezzo di cornicione a cadere dalla Chiesa di S.Giuseppe a Pontecorvo... e si sfiora la tragedia. Riprende l'iniziativa della nostra associazione per richiedere la cura e l'utilizzo dei "monumenti negati" della zona Tarsia (Settembre 2007)  

 

Tre tè ai Ventaglieri

 
 

Per tre pomeriggi (19 e 27 settembre, 4 ottobre 2007), presso l'Anfiteatro del Parco Sociale Ventaglieri (ingresso Via Avellino a Tarsia) si svolgerà la manifestazione  “Tre tè ai Ventaglieri. Ozio, musica e poesia nel verde del parco sociale”, a cura di Sergio Bizzarro e Costanzo Ioni. Sarà possibile sorseggiare, davanti ad un panorama inedito della città, varie qualità di tè, ascoltando le parole dei  poeti, intramezzate da brani musicali. “Tre té ai Ventaglieri” vuole riprendere il tema dei possibili utilizzi del Parco, riportando l’attenzione della cittadinanza sulla improrogabile necessità di riprendere una forte mobilitazione per l’ambiente e per l'uso “sociale” degli spazi cittadini. La manifestazione è organizzata dal Forum Tarsia, e dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, in collaborazione con la Fondazione Premio Napoli e la II Municipalità (Settembre 2007)

                                                                       

 
 
 
 

L'uso dei termovalorizzatori nel ciclo integrato dei rifiuti in Campania

 

Mercoledì 24 gennaio alla Facoltà di Architettura di Via Tarsia si è discusso con Massimo Menegozzo, Direttore tecnico dell’ARPAC, dell’”Uso dei termovalorizzatori nel ciclo integrato dei rifiuti in Campania”. L’auspicio del Forum Tarsia di promuovere una discussione “di approfondimento”, basata in primo luogo sull’analisi critica dei dati e delle conoscenze attualmente disponibili, per innestare poi su di essi una riflessione il più possibile “ragionata”, può dirsi nel complesso realizzato, anche per la chiarezza degli interventi e per il clima sereno e civile del confronto. Nell’aula accanto a cittadini della zona Tarsia, del Centro storico e del Vomero erano presenti anche esponenti di associazioni ambientaliste e di “cittadinanza attiva” della città (oltre al Forum Tarsia, l’ACUSP, il WWF, il Comitato “Mi riguarda”, l’Assise di Palazzo Marigliano e Allarme Rifiuti Tossici) (Gennaio 2007).

 

     

Combattere la violenza e curare i mali sociali

 
 

Parte la discussione sul futuro Piano strategico della città di Napoli. Riportiamo la comunicazione presentata  dal Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri al Forum sulla creatività del 14 novembre 2006. Ci interroghiamo sulla reale volontà da parte dell'Amministrazione di dare realmente seguito a  originali esperienze di governance come quella in atto al Parco Ventaglieri. Spesso le maggiori resistenze, determinati da consuetudini culturali e comportamentali, vengono proprio dalle Istituzioni e dai ceti politici che governano la città che spesso, pur affermandone a parole la necessità, all'atto pratico non sempre riescono a rendere l'amministrazione qualcosa di “aperto”, raccogliendo le esperienze locali, i bisogni particolari, le pratiche culturali e sociali provenienti dagli attori locali (Novembre 2006).

 

 

Convegno di Cittadini insieme su "Traffico e mobilità" a Napoli

 
 

Il problema del traffico a Napoli va affrontato con coraggio e determinazione, alla luce delle esperienze più avanzate poste in essere in altre città in Italia e nel mondo. La collettività non può più sopportare che la città sia invasa dalle auto, con costi enormi in termini di salute, di degrado ambientale, di limitazione della libertà personale, di spreco energetico,di oneri per la manutenzione delle strade e degli edifici pubblici e privati rovinati dall’inquinamento, di crescita di un clima di esasperazione e violenza e di comportamenti illegali. Domenica 12 novembre ore 10, a Palazzo Marigliano, via San Biagio Dei Librai n. 39, nel salone della soprintendenza archivistica si terrà il convegno cittadino promosso da Cittadini insieme. Presiede Mariarosaria de Divitiis soprintendente ai beni archivistici della Campania. Interverrà Gennaro Mola assessore alla mobilità del Comune di Napoli.A Cittadini Insieme aderiscono: ambiente e solidarietà - centroforia - comitato città antica - comitato uniti per napoli - comitato civico san lorenzo - commercianti c.so garibaldi - forum tarsia - mamme antismog - mi riguarda (Novembre 2006).

 

     

Notte bianca a Napoli: tutti caimani?

 
 

Quale giudizio dare della seconda notte bianca napoletana? E' lecito parlare di una salutare riappropriazione da parte della cittadinanza degli spazi della città, sottratta almeno per una notte all'azione nefasta della criminalità organizzata? Giudicarla pertanto come una prefigurazione propositiva di quello che potrebbe essere Napoli - se lo volessimo tutti quanti insieme, cittadini e istituzioni - , in tutti i giorni dell'anno? O non è più giusto, piuttosto, valutarla come un ipocrita e inaccettabile risarcimento, da rispedire al mittente, “di altre 364 notti e altrettanti giorni fatti di scippi, violenza, camorra e vite perdute”? (Ottobre 2006)

 

     

Democrazia partecipativa al Parco Ventaglieri

 
 

Si è dato inizio al Parco Ventaglieri ad un inedito esperimento di democrazia partecipativa che nel suo prosieguo dovrà necessariamente coinvolgere strati sempre più ampi di cittadinanza: si ha la convinzione – esplicitata chiaramente nella Carta  costitutiva del Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri, di cui il Forum Tarsia è parte, -  che  “l’utilizzo degli spazi pubblici da parte della cittadinanza può rivestire un importante ruolo nella soluzione dei conflitti e nell’educazione alla vita sociale, posto che tale tipologia di spazi sia intesa non come mera attrezzatura urbana, ma come luogo di promozione delle fondamentali e positive relazioni sociali. Il 7 luglio 2006 il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri  festeggia il primo anno di attività...(Luglio 2006)

 

 

Scempio a  Salita Pontecorvo

 
 

Sono stati conclusi dei lavori di “messa in sicurezza” che hanno riguardato una parte del rivestimento esterno del complesso di S.Francesco delle Cappuccinelle (ex-Filangieri) in Salita Pontecorvo, in cui ogni “cura” per l’arte, il gusto e la bellezza  è stata radicalmente negata da un intervento approssimativo e superficiale che ha fatto scomparire in un profluvio di calce la bellissima serie di archetti che delimitavano l’estremità superiore dell’edificio, trasformata ora infelicemente in una massa informe e magmatica. (Giugno 2006).

 

 

La città possibile: il Forum Tarsia

 
 

"La qualità della propria vita passa anche attraverso i luoghi che frequentiamo, l’aria e l’ambiente che  ci circondano, la cura o il degrado delle strade e dei palazzi, il verde o i rifiuti che attraversano lo spazio in cui ci muoviamo e l’orgoglio che possiamo provare nell’offrire ad altri le bellezze che ci appartengono." Un articolo di Rossana Ciambelli racconta la storia della nostra associazione...(Aprile 2006)

 

 

Nasce il Comitato di Gestione del Parco Ventaglieri

 
 

Un  Decreto Sindacale del 18/04/2006 ha finalmente istituito il  Comitato per il Coordinamento delle attività per l’utilizzo e la fruizione del complesso del parco Ventaglieri: si tratta di un tavolo permanente di lavoro con la partecipazione dei principali attori, istituzionali e non, tra cui il Coordinamento Parco Sociale Ventaglieri. L’organismo si riunirà con frequenza mensile e si confronterà in merito al funzionamento della struttura e alle problematiche che di volta in volta si presenteranno, all’interno di un meccanismo di coprogettazione e programmazione partecipata. Da anni il Forum Tarsia, insieme con il Damm, chiedeva la costituzione di un organismo che vedesse la partecipazione delle associazioni e delle forze sociali presenti sul territorio. Si tratta ora di far funzionare sul serio questo organismo! L'Amministrazione vorrà cogliere realmente  la sfida di una gestione partecipata del Parco? Da parte nostra è forte  il proponimento di fare del Parco Ventaglieri un vero Parco Sociale! (Aprile 2006)

 

 

Dignità e decoro per Napoli!

 
 

Il Forum Tarsia ha aderito alla manifestazione organizzata dal "Comitato Città Antica" sabato 11 febbraio 2006 a Piazza del Gesù per protestare contro la situazione di degrado in cui versa il Centro Storico della nostra città. Nei giorni seguenti anche nella zona Tarsia sono comparsi i lenzuoli bianchi della protesta che chiedono "dignità e decoro" per Napoli. Nelle nostre strade  le scritte hanno denunciato il problema  dei "rifiuti ingombranti" su cui da tempo la nostra associazione di "cittadinanza attiva" si sta muovendo. Al Corso Vittorio Emanuele intanto nasce un nuovo comitato di cittadinanza attiva: "Mi riguarda" (Febbraio 2006)

 

     

Aspettando il Natale nella cittadella sacra

 

Continua la mobilitazione per ottenere la riapertura e la ristrutturazione della  Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze.  Nel dicembre 2005 il Forum organizza "Aspettando il Natale nella cittadella sacra. Eventi sacri e profani nel tempo dell'attesa": l'8 dicembre Concerto Gospel del Coro Libenti Animo; il 21-22-23 dicembre "Metti in mostra il tuo presepe": le scuole del quartiere partecipano numerose (Dicembre 2005).

 

 

Il Coordinamento Ventaglieri chiede l'istituzione del "Parco Sociale"

 
 

E' nato il Coordinamento Ventaglieri a cui aderiscono il Centro Eta Beta, il Progetto Chance, il Centro Sociale DAMM, le associazioni Bereshit, Luigi Crisconio, La Nuova Immagine. le coop. sociale Aleph Service, Il Calderone e Novalis, le associazioni Giano Bifronte, Forum Tarsia e il progetto Educativa Territoriale dell’Istituto Fabozzi. Si sta venendo a  creare una situazione interessante e paradossale intorno alle Scale Mobili e al Parco Ventaglieri: la presenza di una folta rappresentanza di svariate forme associative (centri comunali, associazioni come la nostra di “cittadinanza attiva”, associazioni e cooperative del “privato sociale”, centri sociali) che mettono in piedi una progettualità e una voglia di mettere in atto pratiche sociali in un clima di cooperazione e sperimentazione inusuali per una città come la nostra. A fronte di questo,  una situazione di stallo  per la possibile riapertura delle scale mobili (Novembre 2005).  

 

 

La filosofia del rotto al Parco Ventaglieri

  Una lettera pubblicata su Repubblica - Napoli riprende la denuncia sulla situazione delle scale mobili del Parco Ventaglieri chiamando in causa Alfred Sohn Rethel (Novembre 2005).  

 

Manifestazione contro l'inquinamento

 
 

Il Forum Tarsia ha aderito alla manifestazione indetta dal Coordinamento delle Associazioni per una Mobilità Sostenibile contro l'inquinamento,  per la vivibilità e la sicurezza. Ci siamo ritrovati in tanti a Piazza Plebiscito per chiedere al Governo centrale e all'Amministrazione Comunale una  diversa e più qualificata politica ambientale... (Settembre 2005)    

 

     

21 giugno 2005: la festa non si farà

 
  Il 21 giugno – ingresso dell’estate - era la data fissata dall’Assessore Monti per la riapertura della parte bassa del Parco Ventaglieri.  Ci preparavamo a festeggiare l’evento tanto atteso insieme ai ragazzi del quartiere...ma i lavori,  invece di accelerare,  già da molte settimane inspiegabilmente si sono interrotti…E la festa purtroppo non si farà!  (Giugno 2005).  

 

Recuperare i "monumenti negati" della zona Tarsia!

 
 

Da tempo l’attenzione della nostra associazione si è rivolta verso le molteplici risorse culturali e artistiche presenti nella Zona Tarsia,  che il più delle volte versano in uno stato di profondo degrado e che, secondo noi, potrebbero costituire un potenziale volano di sviluppo e riqualificazione delle nostre strade. In particolare la nostra attenzione si è concentrata ultimamente sulla Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze che si trova al numero 65 di Salita Pontecorvo, uno dei capolavori del barocco napoletano, progettata dal grande Cosimo Fanzago, Il Forum Tarsia, con il sostegno molto forte della gente del quartiere, ha organizzato una Mostra e un Concerto nella Chiesa, insieme con varie altre iniziative,  facendo partire una campagna per ottenere dalle autorità competenti il suo restauro (Aprile-Maggio 2005).

 

 

Il cantiere

 
 

Si può ipotizzare che la  “cantierizzazione” del Parco Ventaglieri sia stata  in passato una precisa politica dell’Amministrazione che in tutti questi anni non ha mai voluto affrontare in modo risolutivo i problemi di guardiania, di gestione e di organizzazione della struttura, sciogliendo i nodi che di volta in volta si venivano a creare o erigendo cancellate, che non permettono di fatto l’accesso ad alcuni suggestivi percorsi, o “cantierizzando” addirittura parti del Parco (Febbraio 2005)

 

Microcriminalità nella zona Tarsia

Giorni difficili per Napoli!  Mentre a Scampia  continua la “mattanza” tra le diverse famiglie camorristiche, nel resto della città si assiste impotenti ad una incredibile recrudescenza di episodi criminosi che coinvolgono cittadini inermi, a tutte le ore del giorno, nei più svariati quartieri (Febbraio 2005).


 

Piovono pietre a Salita Pontecorvo

 
  Stucchi dela Chiesa di S.Giuseppe a Pontecorvo cadono sulla strada durante il maltempo di Natale. Urge il restauro della Chiesa. Il Forum denuncia su "Repubblica" la situazione (Gennaio 2005)  

   

Contro il progetto di "spianamento" di Piazza Bellini

 
  Durante l'incontro del 21 dicembre 2004 tra cittadini, associazioni e il Vice-Sindaco Rocco Papa si afferma una netta posizione contro i progetti di ristrutturazione di Piazza Bellini: nel Centro storico di Napoli sono possibili solo interventi di "restauro conservativo" (Dicembre 2004)  

 

Sventato il tentativo di eliminare la parte bassa del Parco Ventaglieri

 
 

Il Forum Tarsia con le altre associazioni aderenti al C.A.M.e.O. ha ottenuto che venga ristrutturata e finalmente aperta la parte bassa del Parco Ventaglieri.Non si farà dunque una nuova piazza e le scale mobili  verranno riparate...(Dicembre 2004)

 

 

Qui riducono il verde invece di difenderlo!

 
 

Nuova denuncia del Forum Tarsia: si vuole risolvere lo stato di abbandono in cui versa il Parco Ventaglieri dismettendone la parte bassa per farne una piazza.(Dicembre 2004)

 

 

Due articoli di Repubblica sulla situazione del Parco Ventaglieri e delle Scale Mobili e un comunicato stampa del CAMeO

 

Finalmente la stampa cittadina inizia ad occuparsi della grave situazione di degrado in cui versano il Parco Ventaglieri e le Scale Mobili! Le associazioni che  in questi anni hanno incalzato le istituzioni perché si impegnassero in un’opera di gestione e di riqualificazione della due strutture auspicano che ora, dopo le inevitabili discussioni che si leveranno a commento del bell’articolo di Conchita Sannino sulla “Repubblica-Napoli” del 20 ottobre, vengano presi immediatamente tutti i  provvedimenti necessari che la cittadinanza aspetta inutilmente da anni (Ottobre 2004).

 

 

Scale immobili ai Ventaglieri

 
 

Non molti a Napoli conoscono l’esistenza delle Scale Mobili che conducono nel Parco Ventaglieri. Si tratta di una utilissima struttura, opera della Ricostruzione post-terremoto,  che, situata a pochi metri dalla Metropolitana,  collega  Montesanto  con la parte alta del quartiere, arrivando a poche decine di metri da Piazza Gesù e Maria e Piazza Mazzini (Ottobre 2004).

 

 

Perchè il CAMeO

 
  Cerchiamo di chiarire  motivi che ci hanno spinto a dar vita insieme ad altre associazioni di Montesanto al CAMeO  (Coordinamento Associaz. Montesanto e...Oltre) (Luglio 2004)  

 

Nasce il CAMeO!

  Per iniziativa del Forum Tarsia e della Cooperativa "Lo cunto de li cunti" nasce il CAMeO: un coordinamento delle associazioni di Montesanto ...e oltre (Giugno 2004).  

 

Architettura partecipata al Parco Ventaglieri?

 

Vari incontri si sono svolti, durante i mesi di maggio e giugno 2004 presso la sede della Circoscrizione per decidere della sistemazione della parte bassa del Parco Ventaglieri.  Ma, al momento, tutto resta com'era... (Maggio - Giugno 2004)

 

 

Luci e colori nel Parco Ventaglieri

 
 

Il Forum Tarsia e Idis-Città della  scienza, per "Maggio  dei monumenti" hanno organizzato nelle Scale mobili e nel Parco Ventaglieri la mostra "Luci e colori", un percorso "per gioire e capire" dal 20 aprile al 10 maggio 2004. Eventi, spettacoli, dibattiti, incontri con le scuole hanno accompagnato la mostra  che ha riscosso un ampio successo di pubblico (Aprile-maggio 2004).

 

 

Esposto contro la criminalità: una discussione con il DAMM

 
 

Il Forum Tarsia ha presentato al Commissariato di P.S. Dante e al Comandante  di P.M. - VII Unità operativa una lettera esposto in cui si denuncia l'allarmante crescita di episodi di criminalità nella Zona Tarsia. La presentazione dell'esposto ha determinato l'apertura di  una discussione tra il DAMM e la nostra associazione  (Giugno 2003)

 

 

Domenica delle Palme al Parco Ventaglieri  con i "colori della pace"

 

Mentre dai balconi del nostro quartiere vengono esposte tante bandiere arcobaleno, organizziamo un laboratorio con i bambini del quartiere per caratterizzare ancora di più le nostre strade con i colori della pace...(Aprile 2003).

 

 

I rifiuti ingombranti a Tarsia

 
  Il Forum Tarsia denuncia la situazione di degrado in cui versano le strade del nostro quartiere per la presenza costante di rifiuti ingombranti (dicembre 2002)  

 

Chi ha paura del DAMM?

 

I consiglieri del centro-destra della nostra circoscrizione sono partiti all'attacco del Damm, importante realtà sociale, politica e culturale del nostro quartiere (Novembre 2002).

 

     

Il Forum Tarsia ha organizzato una festa al Parco Ventaglieri per riportare l'attenzione dell'opinione pubblica e delle istituzioni sulla situazione del Parco Ventaglieri e delle scale mobili (Giugno 2002).

 

 

La zona Tarsia non è di serie B

 

Il principale quotidiano cittadino ha dedicato un ampio articolo ai problemi della zona Tarsia, dando largo spazio alle denunce della nostra associazione (21 maggio 2002)

 

       

Prolunghiamo gli orari dei mezzi pubblici!

 
 

La nostra associazione ha promosso una raccolta di firme per richiedere il prolungamento della Funicolare di Montesanto, della Metropolitana, Circumflegrea e Cumana fino alle 24.00 nei giorni feriali e fino all'01.00 nel fine settimana (Primavera 2002)

 

 

Dossier Asia

 
 

Pubblichiamo la lettera aperta (che il Forum Tarsia ha inviato al Direttore Generale dell'Asia sulla situazione dei rifiuti nella Zona Tarsia - Pontecorvo - Ventaglieri e la posizione che la nostra associazione ha preso qualche mese fa sul tema della raccolta differenziata (febbraio 2002)

 

 

La linea I arriva a Piazza Dante

  Il Forum Tarsia partecipa alla giornata con un volantino (Marzo 2002)

  Condividi

 

 

    home | inizio pagina